Progetto cittadinanza attiva e costituzione



Il Progetto Cittadinanza Attiva si basa sulla conoscenza di concetti di democrazia, uguaglianza, cittadinanza e diritti civici, anche nella forma in cui essi sono formulati nella carta dei diritti fondamentali dell’unione europea e nelle dichiarazioni internazionali.
Sapersi inserire in modo attivo e consapevole nella vita sociale e far valere al suo interno i propri diritti e bisogni riconoscendo al contempo quelli altrui, le opportunità comuni, i limiti, le regole e le responsabilità.

Il Progetto è rivolto agli alunni delle scuole di primaria, secondaria primo grado , modellabile in maniera multidisciplinare sotto forma di UDA ( Unità di Apprendimento ), attraverso lezioni di civica, con formatori esperti nel campo e visite guidate che il singolo istituto vorrà organizzare nelle più importanti istituzioni italiane e spiegare il ruolo e le funzioni degli organi che in questi luoghi svolgono la loro attività al servizio del Paese.

Il Progetto vuole essere un valido strumento, nella progettazione e pianificazione di attività adeguate ai diversi contesti scolastici e di approfondimento al curricolo,valorizzando al meglio la carta di servizio.
La scuola è l’ambiente ideale per mettere in atto un percorso organico e funzionale volto al conseguimento del succeso formativo di tutti gli alunni( DPR 275/99) La Direttiva Ministeriale del 27/12/12 prevede, “ Strumenti di intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazioni territoriale per l’inclusione scolastica” e quindi per garantire allo studente un percorso formativo strutturato è necessario valorizzare le esperienze, le conoscenze e i valori del senso civico già acquisite in famiglia.
Il motivo per cui è necessario personalizzare l’offerta formativa nella fase della progettazione e del controllo dei processi, prendere atto della peculiare matrice cognitiva di ogni alunno, individuandone lo stile cognitivo e i ritmi di apprendimento di ciascuno, e indagare in merito alla motivazione ad apprendere, sicchè sviluppare la consapevolezza degli obiettivi , dei valori e delle politiche dei movimenti sociali e politici ed esplorare in ciascun alunno quale spinta ha ad impegnarsi, a quale bisogno risponde apprendendo e di conseguenza, quale situazione lo stimola e quale lo lascia completamente indifferente.
Ciò comporta una riflessione critica e creativa e la partecipazione costruttiva alle attività della collettività o del vicinato, come anche la decisioni a tutti i livelli, da quello locale a quello nazionale ed europeo.
Un percorso formativo di qualità, volto alla formazione di una persona competente, capace con l’aiuto di tutta la comunità scolastica ad orientarsi efficacemente nelle scelte future e nella continuità verticale a sostegno della diversità sociale, alla coesione allo sviluppo sostenibile e una disponibilità a rispettare i valori e sfera privata degli altri.

A decorre dall’anno 2009-2010, ai sensi della L.169 /2008, si avvia all’integrazione del curricolo ordinario con la nuova disciplina ”CITTADINANZA E COSTITUZIONE”che sta consentendo un concreto vettore dell’innovazione in tale direzione, soprattutto a seguito dell’emanazione del documento di indirizzo e relative linee guida del 4 marzo 2009, tale documento punta alla ricerca dell’identità nel senso di orientare l’alunno a cogliere la propria identità culturale e i valori specifici della comunità di appartenenza, in vista della comprensione di comunitàe culture diverse dalla nostra.
Il Progetto si propone di prevedere un percorso formativo , in coerenza con PTOF nella prospettiva di una modifica comportamentale e valoriale che coinvolga tutte le attività didattiche di insegnamento e tutti i docenti sia sul piano etico , sia sul piano teorico, sia su quello didattico e metodologico , perché l’educazione alla cittadinanza riguarda la vita, il modo di essere di agire di ciascuno nei rapporti con sé e con gli altri.


Finalità del progetto:
• Garantire a tutti gli alunni di sapersi orientare nelle regole e nella vita sociale.
• Favorire il pieno sviluppo della persona nella costruzione del sé.
• Riconoscere e valorizzare le diverse culture nel rispetto delle etnie di provenienza.
• Colmare il divario culturale e modificare atteggiamenti e comportamenti per far vivere le diverse dimensioni dell’identità, è sviluppare capacità di giudizio critico e di prendere decisioni autonome.
• Promuovere interesse e capacità di collaborazione.

Linee d’azione educative e didattiche:
• Favorire il pieno rispetto dei diritti umani tra cui quello dell’uguaglianza alla base per la democrazia.
• Creare le condizioni per una consapevolezza e la comprensione delle differenze tra sistemi di valori di diversi gruppi .
• Dare vita di partecipazione al processo decisionale a tutti i livelli
• Realizzare la partecipazione costruttiva sostegno di attività civili della coesione della sostenibiltà sociali
• Favorire la partecipazione alla vita sociale
• Sviluppo della persona

Linee d’azione specifiche:
• Acquisire sia da parte degli alunni, sia da parte delle famiglie, una corretta consapevolezza dei limiti specifici ad una adeguata convivenza civica.
• Condividere con le famiglie le relazioni comunicative in gruppo
• Sviluppare competenze civiche
• Predisporre un piano di lavoro con indicazione d metodologie , strumenti, verifiche, criteri di valutazione per ogni singola disciplina.
• Favorire l’informazione e la formazione specifica dei docenti e dei genitori e alunni.
• Ampliare la collaborazione con i sevizi istituzionali , al fine anche di perfezionare le modalità e la partecipazione nei diversi contesti sociali.

Destinatari:
• Alunni e insegnanti della scuola primaria.
• Alunni e insegnanti della scuola secondaria di I grado.

Altre risorse specifiche:
• Esperto Formatore.
• Docente area inclusione.

Spazi:
• Scuola primaria e scuola secondaria di I grado: aule, laboratori, ecc.
• Palazzo montecitorio, stanze.

Tempi:

• Da ottobre a giugno: date da stabilire.
• Lezione esperto 1 ora.

Attività metodologiche e didattiche per la scuola primaria:
• Gli interventi predenono lavori di gruppo , tutoring, peer education e individuali.

Verifiche e valutazione del processo educativo didattico:

• I Docenti coinvolti si incontreranno per verificare i punti di forza e le criticità riscontrate ogni bimestre, ciò consentirà di apportare variazioni alle linee d’azione per garantire il miglioramento del progetto.

Sussidi e materiali occorrenti:
• Test in adozione.
• PC portatile.
• LIM.
• Tablet.
• Software didattici.
• Materiale strutturato.
• Materiale in .ppt

In caso di interesse all'organizzazione del progetto, si prega di inviare una mail al seguente indirizzo: info@welfarescolastico.it





Inoltre sono disponibili per il download i seguenti documenti:
00032_20180717_130343_progettocittadinanaattiva.pdf